@keyframes c-inline-spinner-kf { 0% { transform: rotate(0deg); } 100% { transform: rotate(360deg); } } .c-inline-spinner, .c-inline-spinner:before { display: inline-block; width: 11px; height: 11px; transform-origin: 50%; border: 2px solid transparent; border-color: #74a8d0 #74a8d0 transparent transparent; border-radius: 50%; content: ""; animation: linear c-inline-spinner-kf 900ms infinite; position: relative; vertical-align: inherit; line-height: inherit; } .c-inline-spinner { top: 3px; margin: 0 3px; } .c-inline-spinner:before { border-color: #74a8d0 #74a8d0 transparent transparent; position: absolute; left: -2px; top: -2px; border-style: solid; }
top of page

15 anni di Assassin's Creed

Durante la conferenza Ubisoft Forward, andata in onda la sera del 10 settembre 2022, sono state fatte tantissime promesse riguardo il futuro di Assassin's Creed. Ecco dunque, in poche parole, tutto quello che Ubisoft ha in programma per questa grande saga.

La prima novità a vedere la luce è “Assassins’ Creed: Mirage”, di cui l’uscita è programmata nel 2023. Il gioco si presenta come un vero e proprio ritorno alle origini. Infatti i produttori per questo capitolo hanno abbandonato lo stile RPG delle ultime uscite (“Origin”, “Odissey” e “Valhalla”) per concentrarsi molto di più sullo stealth, il parkour e la setta degli Assassini, come nella iconica trilogia di Ezio Auditore.

La promessa viene suggellata dal richiamo nel trailer ad “Assassins’ Creed II”, come l'animazione dell'atterraggio del protagonista o come la caduta della maschera della sua nemesi a terra.

La storia è ambientata a Bagdad intorno all’860, quindi circa vent’anni prima di “Assassins’ Creed Valhalla”. Il protagonista è Basim, personaggio ben noto dal capitolo precedente, molto più giovane e inesperto, al suo ingresso fra gli Occulti.



Malgrado il nuovo capitolo in produzione, Ubisoft non è ancora pronta a lasciare indietro “Valhalla". Ha infatti annunciato che entro la fine del 2022 uscirà “The last chapter”: aggiornamento gratuito che chiuderà la storia del vichingo Eivor e del suo clan del corvo. I dettagli sono vaghi, ma si sa già che Eivor incontrerà molti dei vecchi personaggi importanti della saga.










I produttori di Ubisoft Quebec, curatori anche di “Assassins’ Creed Odissey”, stanno lavorando ad un nuovo episodio principale intitolato “Assassins’ Creed Codename Red”. Ambientato nel Giappone feudale, ha marcate influenze fantasy e, a differenza di "Mirage", mantiene inalterato lo stile di gioco RPG delle ultime uscite.


Quelli invece di Ubisoft Montreal stanno lavorando ad “Assassins’ Creed Codename Hexe”, ambientato nell’Europa del sedicesimo secolo durante la terribile caccia alle streghe. Non si sa molto altro di questi due titoli evidentemente ancora molto lontani dalla loro data di uscita; certo è che saranno entrambi fruibili attraverso Assassins’ Creed Infinity: un hub progettato per fungere da collegamento fra tutti i protagonisti della saga. Una sorta di vero e proprio Animus, punto di ingresso unico per tutte le epoche degli assassini.


Infine, abbiamo un’ultima storia in costruzione: “Assassins’ Creed Codename Jade”, gioco tripla A che porta la saga degli Assassini sui dispositivi mobili. Ambientato nell’ Antica Cina, presenta tutte le caratteristiche classiche degli Assassins’ Creed su console, con la nuovissima possibilità di personalizzare il tuo personaggio.

Ultima notizia, non meno sconcertante, è la nuova collaborazione con Netflix. Ubisoft ha infatti annunciato la futura creazione di una serie originale con il colosso dello streaming, basata proprio sulla saga di Assassin's Creed. Le novità sono tante da metabilizzare, le aspettative alle stelle, l’impazienza ai suoi massimi livelli.

Come finirà la magica storia di Eivor e del clan del corvo? Che splendidi mondi ci mostreranno i nuovi capitoli in uscita?, quali nuovi personaggi? Attendete quanto me di scoprirlo? Fatecel