@keyframes c-inline-spinner-kf { 0% { transform: rotate(0deg); } 100% { transform: rotate(360deg); } } .c-inline-spinner, .c-inline-spinner:before { display: inline-block; width: 11px; height: 11px; transform-origin: 50%; border: 2px solid transparent; border-color: #74a8d0 #74a8d0 transparent transparent; border-radius: 50%; content: ""; animation: linear c-inline-spinner-kf 900ms infinite; position: relative; vertical-align: inherit; line-height: inherit; } .c-inline-spinner { top: 3px; margin: 0 3px; } .c-inline-spinner:before { border-color: #74a8d0 #74a8d0 transparent transparent; position: absolute; left: -2px; top: -2px; border-style: solid; }
top of page

UBISOFT FORNISCE DENARO E CASE SICURE PER GLI SVILUPPATORI UCRAINI

Ubisoft ha annunciato di star fornendo sostegno, soprattutto sotto forma di denaro e case sicure, ai propri dipendenti ucraini, in seguito all'invasione russa.

La società francese ha due team in Ucraina: uno a Kyiv e uno a Odessa.

Qui in seguito troverete la dichiarazione completa di Ubisoft.

"Presso Ubisoft, i nostri cuori sono con i nostri team in Ucraina, e stiamo fornendo loro supporto e assistenza mentre attraversano questo momento difficile. La sicurezza e il benessere dei nostri team e delle loro famiglie è la nostra prima preoccupazione, e Ubisoft è completamente mobilitata per sostenerli d'ora in avanti."
"Negli ultimi mesi, Ubisoft ha monitorato da vicino la situazione e ha messo in atto misure per aiutare a proteggere i nostri team. La scorsa settimana, abbiamo raccomandato ai nostri dipendenti di rifugiarsi in un luogo che considerano sicuro. Ubisoft ha fornito a tutti i membri del team in Ucraina fondi aggiuntivi per aiutarli a coprire i costi eccezionali, come quelli relativi al loro viaggio e al trasferimento, e ha pagato gli stipendi in anticipo per tenere conto di eventuali interruzioni dei sistemi bancari."
"Ubisoft sta fornendo alloggi nei Paesi vicini dove i team e le loro famiglie possono trovare riparo se lo desiderano e sono in grado di farlo. Per assicurarci di rimanere in stretto contatto con tutti i team, abbiamo istituito delle hotline per rispondere alle loro domande e ai loro bisogni e abbiamo messo in atto un sistema di comunicazione di emergenza se le infrastrutture dovessero diventare instabili. Continueremo ad adattarci e a rafforzare la nostra assistenza man mano che la situazione si evolve."

Speriamo che tutta questa situazione finisca il prima possibile.


(Realizzato da Rossana Lauro)

39 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


Smart

bottom of page