@keyframes c-inline-spinner-kf { 0% { transform: rotate(0deg); } 100% { transform: rotate(360deg); } } .c-inline-spinner, .c-inline-spinner:before { display: inline-block; width: 11px; height: 11px; transform-origin: 50%; border: 2px solid transparent; border-color: #74a8d0 #74a8d0 transparent transparent; border-radius: 50%; content: ""; animation: linear c-inline-spinner-kf 900ms infinite; position: relative; vertical-align: inherit; line-height: inherit; } .c-inline-spinner { top: 3px; margin: 0 3px; } .c-inline-spinner:before { border-color: #74a8d0 #74a8d0 transparent transparent; position: absolute; left: -2px; top: -2px; border-style: solid; }
top of page

NFT: STUDENTE INDONESIANO GUADAGNA 1 MILIONE DI EURO VENDENDO I PROPRI SELFIE

ATTENZIONE - Per chi se li fosse persi, precedentemente ho realizzato due articoli inerenti gli NFT: il primo su cosa fossero e il secondo a mo' di guida per tutti coloro che abbiano intenzione di crearne, venderne o acquistarne tramite Rarible ed OpenSea.


Quotidianamente, tantissime persone si affacciano al mondo degli NFT, detti anche Non-Fungible Token, anche solo per curiosità.

Sebbene ormai non manchino i volti noti, come quello di Quentin Tarantino (regista, sceneggiatore, attore e produttore cinematografico statunitense) con gli NFT di Pulp Fiction, oggi si parla di un ragazzo indonesiano che è diventato milionario vendendo i propri selfie.



Tutto è nato per caso o per una scommessa.

Il giovane Sultan Gustaf Al Ghozali, oggi 22enne, ha iniziato a scattare un selfie di se stesso ogni giorno sin dall'età di 18 anni, quando ha iniziato a studiare Informatica all'Università di Semarang.



Con una raccolta di quasi 1000 selfie, Ghozali ha pensato di convertirli tutti in NFT, con un prezzo di partenza di 3 dollari per ogni token senza probabilmente crederci davvero e chiedendo a quei pochi acquirenti ciò:

"Fatene qualsiasi cosa, come ruotarle o modificarle, ma per favore non abusate delle mie foto per non deludere i miei genitori. Credo in voi, ragazzi, quindi per favore prendetevi cura delle mie foto".


Eppure, forse per uno scherzo del destino, il web si è accorto di questa particolarissima collezione e, successivamente, alcuni volti noti della community NFT di Twitter hanno iniziato a ricondividere gli scatti presenti su OpenSea, facendogli guadagnare un'inaspettata popolarità.



A questo punto i prezzi sono iniziati a crescere e, tra gli scatti più ricercati, uno è stato venduto a 0.247 ETH, equivalente a circa 700 euro, mentre il più pagato ha raggiunto quota 0.9 ETH, corrispondenti a poco più di 2500 euro.

Attualmente, i selfie di Ghozali hanno raggiunto un volume di scambio non indifferente, il quale dovrebbe aver fruttato al ragazzo una cifra superiore ai 300 ETH e quindi di poco inferiore al milione di euro.




Così si conclude l'articolo.

E voi cosa ne pensate?

Conoscevate già il mondo degli NFT?

Fatecelo sapere qui sotto nei commenti.

Inoltre, iscrivetevi al Blog per rimanere sempre aggiornati sui prossimi articoli.


Buona lettura!


(Realizzato da Rossana Lauro)

27 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


Smart

bottom of page