@keyframes c-inline-spinner-kf { 0% { transform: rotate(0deg); } 100% { transform: rotate(360deg); } } .c-inline-spinner, .c-inline-spinner:before { display: inline-block; width: 11px; height: 11px; transform-origin: 50%; border: 2px solid transparent; border-color: #74a8d0 #74a8d0 transparent transparent; border-radius: 50%; content: ""; animation: linear c-inline-spinner-kf 900ms infinite; position: relative; vertical-align: inherit; line-height: inherit; } .c-inline-spinner { top: 3px; margin: 0 3px; } .c-inline-spinner:before { border-color: #74a8d0 #74a8d0 transparent transparent; position: absolute; left: -2px; top: -2px; border-style: solid; }
top of page

Nuove uscite: Top o Flop per Twitch?

Aggiornamento: 21 dic 2021

Negli ultimi tre mesi ci sono state un bel po’ di uscite nel panorama videoludico, ma quali numeri hanno fatto su Twitch? Al pubblico sono piaciuti? Avete appena iniziato a stremmare ma non sapete quale nuovo gioco portare e se quel titolo ha seguito? Scopriamo se alcuni giochi sono stati top o flop secondo i numeri di Twitch - in ordine di uscita!


Ci teniamo a specificare, prima di vedere i giochi, che il top o flop non viene determinato dal gioco, ma dal numero di spettatori unici che quel titolo riesce a ottenere. Tutti i giochi hanno un boom esponenziale all’inizio, eppure non tutti riescono a mantenere l’attenzione sia da parte degli streamer, sia da parte degli utenti. Perciò se il gioco calerà sotto alle 2k visualizzazioni, verrà visto come un FLOP, anche se magari è un gioco fatto benissimo e che ha fatto parlare molto di sé.



Iniziamo a vedere i TOP e FLOP.


Fifa 22


Fifa è indubbiamente il gioco di calcio, nonché della Electronic Arts, più giocato di sempre; non importa da quanto tempo giochi, o quante ore passi davanti lo schermo, sicuramente conoscerai Fifa, hai avuto occasione di giocarci (soprattutto se ami il calcio) o di vedere anche solo alcuni minuti di una live che lo portasse.


Ad Ottobre abbiamo assistito al lancio del suo nuovo titolo, Fifa 22, e sicuramente la EA sta cercando di puntare sempre più in alto con esso - come darle torto, d’altronde, quando ti porta a fruttare molti più guadagni di qualunque altro gioco che hai messo sul mercato? Non sono stati così in pochi a mettere le mani sul gioco, pronti a scendere in campo per calciare il pallone contro gli avversari e arrivare alla vittoria.


Per quanto riguarda il gioco, come dicevamo, la EA si è avvicinata alla Next-gen - come speravano molti fan - con un miglioramento grafico, aiutato da inquadrature studiate e attente ai dettagli che fanno immergere maggiormente il giocatore, così come sono saliti di livello nel comparto sonoro. Tuttavia la novità sta nella Hypermotion Technology, feature esclusiva delle versioni PS5 e Xbox Series X. Grazie a delle tute Xsens sono riusciti a catturare le movenze dei calciatori su un vero prato verde, lavorando così in maniera più accurata sul realismo delle animazioni e sulla fluidità dei movimenti in campo, portando un grande numero di movenze mai viste nelle scorse edizioni. Queste sono tutte cose che non possono che far piacere ad un vero appassionato, eppure la strada per portare un titolo perfetto è ancora tanta.



Con un lancio che ha superato i 9 milioni di giocatori, anche il panorama di Twitch non è rimasto in disparte: nel mese di Ottobre abbiamo contato ben oltre i 200k spettatori unici, scemando nel mese successivo ma senza andare sotto i 25k al giorno. Adesso che siamo a Dicembre il titolo è nelle posizioni #13 in most popular e #19 come most streamed, con un picco massimo di 232,962 spettatori.


I canali più seguiti, oltre quello ufficiale, a livello globale sono Castro_1021, eliasn97, ZanoXVII e Runthefutmarket. Per la fetta di Twitch Italia che porta Fifa, l'attenzione la detiene ZanoXVII, il più seguito su questo titolo, che ha vantato da solo un picco di quasi 30k spettatori unici per i primi giorni ad Ottobre, con un calo di massimo 8k spettatori al giorno.


Possiamo dire che è senza dubbio un TOP.




Far cry 6



Titolo tanto atteso soprattutto per la presenza di Giancarlo Esposito, uno degli attori più amati di Breaking Bad, nei panni di Antón Castillo, ma che ha fatto storcere molti nasi. Il giocatore si vestirà nei panni di Dani (versione femminile o maschile a scelta) e si vedrà unirsi alla Guerrilla di Libertad, tentando di smantellare il regime di Castillo.



Ci troviamo in poche parole di fronte all’ennesimo Far Cry in tutta la sua formula, il che potrebbe far sentire a casa alcuni, come far stufare invece altri che cercavano la novità e non ne hanno trovate abbastanza da convincerli a continuarlo. Perchè novità ce ne sono state: l'abolizione dell’albero delle abilità (permettendo così una libertà che nei titoli precedenti si aveva solo a storia completata), una differenziazione dei nemici (abbiamo il geniere, il medico, il cecchino etc) e la possibilità di cambiare l’estetica (come avviene in Immortals Fenyx Rising e i recenti Assassin’s Creed) - tuttavia, queste novità che piacciono alla gente, vengono surclassate dalla struttura che tutti i giochi Ubisoft stanno ottenendo: la conquista di territori o quartieri, l’uccisione di nemici o piccoli boss e l’arrivo al nemico principale. Forse la storia, i personaggi e le cutscene (altra novità per un Far Cry) potevano salvare il gioco, purtroppo non è stato così, bensì ci siamo trovati in una storia che avrebbe meritato una lavorazione diversa, con più cura da parte degli sviluppatori; così come i personaggi che appaiono quasi superficiali, non ben caratterizzati, e più di tutti dispiace veder usato un attore come Giancarlo Esposito per un cattivo che è parecchio sottotono in confronto ai titoli precedenti, perché ricordiamo che i titoli Far Cry poggiano particolarmente sui villains. Avrebbero potuto fare molto di più.


Per quanto riguarda il rapporto con Twitch, non è un gioco che è stato particolarmente seguito, arrivando a 60k spettatori unici nei primi giorni dopo il lancio, ma con un calo di 500 spettatori al giorno. Un calo notevole, anche perchè sono pochi i canali che portano questo gioco - un massimo di 10 al giorno - e si prospetta che cali ancora di più. I canali più seguiti sono DomutOperator, InventorBLADES, KungfuLucifer, SorryBaby_93 e Kraken_Inferno mentre nessun italiano sembri aver avuto un importante riscontro.


Perciò possiamo decretarlo come FLOP.


Metroid Dread



Altro gioco molto atteso, da quasi vent’anni, dai giocatori di casa Nintendo e che ha ricevuto molti consensi nel panorama videoludico, sarà stato così anche per twitch?



Dopo Metroid Fusion su Game Boy Advance ecco qui che molti anni, e console, dopo arriva un degno continuo per la storia di Samus Aran: Metroid Dread riprende fedelmente la struttura della mappa, il modo di raccontare la storia, i potenziamenti e gli scontri facendo sentire a casa i vecchi fan ma facendo appassionare i più giovani grazie all’utilizzo delle tecnologie moderne, che rendono il gioco più adrenalinico e divertente. Molti si aspettano che dopo questa avventura in 2D ne arriveranno altre, con la speranza di non dover aspettare di nuovo così tanti anni, ma chissà cosa il futuro ci riserverà.


Al momento, soffermiamoci sui numeri di Twitch: purtroppo, anche se si è rivelato un gioco che lascia a bocca aperta, l’utenza Twitch non ha provato granché voglia nel seguire gameplay di questo titolo. I canali più seguiti sono stati Oatsngoats, karterfreak, Clipper, ShinyZeni e kekumanshoyu. Nei primi giorni ha ricevuto quasi 30k spettatori unici, ma c’è voluta circa una settimana per scendere drasticamente sotto i 100.


A malincuore dobbiamo bollarlo come FLOP.



Marvel’s guardians of the galaxy


Con la sua recente vincita ai The Game Awards, come miglior narrativa, Marvel’s guardians of the galaxy si è rivelato una vera scoperta!


Anche se ci sono problemi evidenti dal lato gameplay - che in parte con le patch Square Enix ha sistemato - dal lato dell’arco narrativo i fan della Marvel e dei Guardiani della Galassia sono rimasti più che soddisfatti. Con una campagna che dura sulle circa 20 ore (e una rigiocabilità per via di percorsi alternativi) con ben sedici capitoli, gli sviluppatori di Eidos Montreal sono riusciti a ricreare perfettamente l’atmosfera dei film targati Marvel che hanno avuto tanto successo (tranne per Gamora, che riprende il carattere che ha nei fumetti) portando comunque una vera e propria reinterpretazione della storia. Come abbiamo detto, però, dal lato gameplay pecca di una poca differenziazione di enigmi ambientali, con un sistema di combattimento poco approfondito, anche se troviamo dei nemici abbastanza diversi e conosciuti dai fan più affiatati della Marvel e una molteplice variazione degli scenari che si percorreranno.



Un gioco quindi, che come il predecessore sugli Avengers, non ha brillato molto in alcune cose, mentre in altre si è fatto valere, portandolo quindi a un bel premio nelle scorse settimane. Come per gli altri giochi, ha avuto molto seguito inizialmente, arrivando a toccare quasi 40k di spettatori unici, ma è sceso sui massimo 4k di spettatori nei primi giorni di Dicembre. I canali più seguiti su questo titolo sono stati K03bIPb_TV, ViridiSat, Astromeridian, Knuspa247 e JonMcLarenIRL.


Possiamo dire che rientra tra i TOP.



Age of Empire IV

Gli strategici possono vantare molteplici appassionati però, e ci dispiace dirlo, non hanno un notevole riscontro sul mercato come altri generi hanno assunto. Eppure, Age of Empire è la prova che questo genere piace ancora molto, anche se è un titolo abbastanza conosciuto da molti e quindi questo potrebbe aiutare a vendere (e anche la sua presenza sul Game Pass di Microsoft aiuta parecchio). Come possiamo ricordare tutti, inoltre, il terzo titolo era stato un grande flop, quindi non era poca la curiosità nel vedere cosa avrebbero potuto fare per recuperare a quel gioco che ormai avevano messo da parte.


Con un ritorno ben riuscito alla struttura del secondo titolo, con alcune differenze e novità (come ad ogni passaggio di civiltà ci sia la possibilità di scegliere e costruire un edificio speciale), si vede che è un titolo ben curato, fatto con il cuore, e i fan questo lo hanno apprezzato tantissimo. Le nuove mappe vantano di un reparto grafico migliore (anche se alcune volte poco leggibile), costruite in modo da poter avere più punti strategici su cui puntare, con conseguenze su qualunque spostamento, anche su quello di un unico soldato, e quattro campagne indimenticabili. Per gli appassionati di storia, inoltre, presenta dei documenti che valorizzano la costruzione storica.


Anche per Twitch questo gioco ha raggiunto dei notevoli numeri, variano dai primi giorni con 40k spettatori unici a una discesa di 7k spetatori al giorno. Gli streamers più seguiti sono stati FollowGrubby, TrumpSC, Hera, DeMusliM e wintergaming.



Possiamo definirlo un TOP.


Call of duty: Vanguard



A Novembre è tornato il solito appuntamento con Call of Duty con l’uscita di Vanguard. Altro pacchetto contenente Campagna, Multiplayer competitivo e Zombi co-op, ambientato nella seconda guerra mondiale, come era accaduto con WWII ma riprendendo il motore grafico di Modern Warface. Ci troviamo davanti a una campagna lineare, senza co-op, minigiochi o altro presenti nei vecchi titoli, ma pur sempre una pura campagna di CoD, giocando e vivendo i momenti di ben cinque personaggi, eppure sfortunatamente non mira alla rigiocabilità.


Con l’uscita e la grande popolarità che ha avuto Warzone, giocato anche da chi i Battle Royale non li digerisce ma apprezza questo titolo per la sua grafica quasi realistica, Activision-Blizzard non sembra propensa a tornare a cercare innovazioni e realismo come faceva un tempo, lasciando quasi da parte l’attinenza storica e trasformando anche uno scenario della seconda guerra mondiale in un qualcosa più simile alla fantascienza. Non vediamo più la voglia che avevano di non amalgamarsi alla massa e non seguire le mode nel mondo videoludico, bensì sembrano propensi solo a seguire la strada dei Battle-Royale puntando maggiormente al Multiplayer, tralasciando un’accuratezza in più per la Campagna.


Questi sono i motivi che non hanno fatto affermare più di tanto questo titolo, non solo sul mercato, ma anche su Twitch - vedendosi battere proprio dal precedessore Warzone. Quest'ultimo continua a scalare le classifiche, rimanendo fisso nella top #10 di Most Popular e Most Streamed, e vantando di più di 60k di spettatori unici, mentre Vanguard è rimasto sui 6K spettatori unici. I canali più seguiti sono scump, Shotzzy, Dashy, Methodz e x2Pac_ThuGLorD.


Se da una parte Warzone rimane al TOP, Vanguard rientra difficilmente tra i TOP anche se non convince del tutto.



Forza Horizon 5


Ritorna il titolo automobilistico di casa Microsoft più amato da tutti, insieme a Forza Motorsports. Vantando di continue innovazioni per i giochi di auto, anche quest'anno Forza Horizon 5 non è stato da meno: grafica realistica e un audio impeccabile, che gli è valso la vittoria in Miglior Audio design e l'Innovazione dell'accessibilità ai recenti The Game Awards. Molti avevano già urlato al Goty, purtroppo però il titolo non rientrava neanche nelle candidature.



Ambientato questa volta in Messico, tra paesaggi tutti diversi e colorati e corse adrenaliniche, ha macinato fin da subito numeroni rimanendo per tutto il mese di Novembre sui 20k spettatori unici, mentre ha avuto un calo di 3k giornalieri a Dicembre. I canali più seguiti sono stati Mada, EvrimShinka, MUKA_ROMERO, Nalak e AR12Gaming.


Diciamo che rientra comunque nei TOP, anche se a stento, con tutto che ha avuto dei record ed è stato molto discusso.


Battlefield 2042



Questo nuovo capitolo di uno degli FPS più amati di sempre, non ha fatto di certo il debutto del secolo: piogge di recensioni negative, posizione #10 per la Hall of Shame di Steam (classifica dei giochi peggiori presenti su Steam) e problemi tecnici, come i molteplici bug, la mancanza di contenuti, difetti nell’interfaccia e un gameplay che lascia a desiderare - completamente lontano dai vecchi titoli. Senza contare che hanno deciso di sacrificare la Campagna, per dedicarsi solo alla modalità Multiplayer. Dispiace perché Battlefield 2042 poteva essere, e aveva tutte le carte in regola per diventarlo, il miglior titolo della saga, ma forse era il caso di rimodellare le arene di gioco, sistemare i punti di riferimento del gioco che soffrono di disomogeneità e i disequilibri dei mezzi e l’arsenale. Insomma, tanti problemi che non avevano fatto godere a pieno il gioco, ma DICE promette miglioramenti in questi mesi, con l’aggiunta di nuove armi e mappe, nuovi personaggi e un negozio in-game di oggetti cosmetici.


Per questo titolo i numeri sono scesi quasi subito, scordatevi dei 100k spettatori unici, perchè ne vedrete un massimo di 4k, ma sono quasi sempre sotto i 2K. I canali più seguiti sono stati Stodeh, EnergizedKnight, Silk, Wisethug e MisterVoidBR.


Diciamo che è un FLOP.



Halo Infinite

Per ultimo ci teniamo Halo Infinite, sebbene il multiplayer sia uscito quasi un mese prima, vogliamo tenerlo per ultimo senza dargli una data unica di uscita e poter parlare di entrambe le parti che compongono Halo Infinite.



Abbiamo già parlato di questo titolo qui, nella sua versione multiplayer, ma a un mese di distanza vogliamo aggiungere che, sebbene alcune cose avevano fatto storcere un po’ il naso, ci troviamo di fronte a un Multiplayer ben fatto, che diverte, che ha preso soprattutto i fan di Battlefield e Call of Duty che non hanno amato particolarmente quei titoli, rimanendone delusi, ma anche nuovi fan, oltre quelli di vecchia data. Hanno quasi subito sistemato la progressione del pass, che era stato oggetto di varie critiche, facendo capire quanto per loro è fondamentale il feedback del cliente e quanto vogliono renderlo soddisfatto. Si tratta di un titolo che cerca di discostarsi dalla massa di FPS che ormai sembrano andare tutti verso la stessa direzione, e ci riesce alla grande.


Per quanto riguarda la campagna, senza rivelare molto della trama e del gioco, possiamo dire che ci siamo trovati di fronte a un prologo, piuttosto che un continuo, portando quindi nuovi elementi della storia senza riprenderne altri dai precedenti Halo 4 e Halo 5. Sembra quasi un nuovo inizio, grazie anche all’approccio Open World che hanno adottato quelli della 343 Industries, con un lavoro, rimandato anche di un anno per le critiche mosse sulla grafica, ben fatto, omogeneo e non dispersivo, che mantiene le meccaniche dei titoli precedenti riformulando, però, quelle che avrebbero svecchiato un po’ il gioco.


Si tratta di un grande ritorno, che ha fatto molti numeri, sia per Multiplayer che per Campagna, e che non sembrano voler scendere: di quegli 88k spettatori unici iniziali ne rimangono quasi tutti i giorni 10K minimo, rialzati a 50K anche grazie all’uscita della campagna. I canali più seguiti, oltre quello ufficiale, sono quelli di Snip3down, FORMAL, Myth e 72hrs.



Senza ombra di dubbio è un TOP.



Cosa ne pensate?

Siete d’accordo con i TOP e i FLOP?

Quale tra questi giochi avete provato?

Come vi sono sembrati?

Iscrivetevi al nostro Blog per rimanere sempre aggiornati con le novità!


(Realizzato da Giulia Silvestri)

27 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Komentáře


Smart

bottom of page